Francesco Avella

Francesco Avella
Francesco Avella
Perché non sono vegano. Le ragioni di un libero pensatore
Un saggio, pubblicato da Delos Digital, in cui l’autore spiega le sue ragioni di non vegano da una prospettiva atea e razionalista.
Una mente senza Dio (romanzo), La mia amica atea (racconto), e altri libri su ateismo, razionalismo a critica sociale.
Francesco Avella nasce nel 1989.
Un lupo solitario che ha sempre preferito la compagnia di un libro a quella di coetanei rumorosi e superficiali.
Secondo il test psicometrico MBTI la sua personalità è INTJ.
Attivista ateo iscritto al Movimento Bright, considera la religione l’oppio dei popoli e scrive libri per difendere la ragione dalle credenze irrazionali.
Quando non scrive per attivismo, si dedica a opere più commerciali che pubblica sotto vari pseudonimi e scrive per gli altri in qualità di ghostwriter.

«Sono un ateo.
Non sono neutrale rispetto alla religione, le sono ostile.
Penso che essa sia un male, non solo una falsità.
E non mi riferisco solo alla religione organizzata, ma al pensiero religioso in sé e per sé.»
(Christopher Hitchens)